Albo Formatori 2017/2018



AVVISO PUBBLICO

Manifestazione di interesse all’inserimento nell’albo dei formatori dell’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione per il conferimento di incarichi di collaborazione a termine, su progetti riguardanti percorsi di Istruzione e Formazione Professionale per l’anno Scolastico Formativo 2017/2018 nonché ulteriori attività gestite dall’Agenzia provinciale Frosinone Formazione.

 

L’AGENZIA PROVINCIALE FROSINONE FORMAZIONE

 

  1. RENDE NOTO

Vista la Deliberazione di Consiglio Provinciale n 32 del 21/09/2017.

In attuazione del presente avviso pubblico s’invitano tutti i soggetti in possesso dei requisiti a manifestare l’eventuale proprio interesse ad essere inseriti nell’albo dei formatori valido per l’anno formativo 2017/2018, che verrà utilizzato dall’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione per il conferimento di incarichi di collaborazione a termine, secondo le necessità formative delle varie sedi attive nel territorio della Provincia di Frosinone sulla base dei progetti relativi ai “Percorsi Triennali di Istruzione e Formazione Professionale” (Legge n. 53/2003; D. lgs. 76/2005; D. lgs. 226/2005; Legge 296/2006, art. 1, comma 622 e 624), (legge Regionale 20 Aprile 2015 n. 5 ) progetti nell’ambito della sperimentazione sistema duale (accordo Stato Regioni 24/09/2015) e tutte le ulteriori attività gestite dall’Agenzia presso le seguenti sedi:

 

CFP Frosinone ; Via Tiburtina, 221 - 03100 Frosinone

CFP Cassino; Viale Bonomi, 2 - 03024 Cassino

CFP Sora; Via Vicenne, 3 - 03020 Sora

CFP Anagni; Via Regina Margherita, 90 - 03012 Anagni

CFP Ferentino; Via Antica Acropoli, 26 - 03013 Ferentino

 

  1. DESTINATARI

La domanda d’inserimento nell’albo dei formatori potrà essere presentata esclusivamente da persone fisiche, di cittadinanza italiana, ovvero di uno degli stati membri dell’Unione Europea, fermo restando il disposto di cui al D.P.C.M. del 07.02.1994 e successive modifiche e integrazioni, in possesso dei titoli e requisiti professionali richiesti.

I seguenti requisiti, sia generali che specifici, costituiscono presupposti vincolanti per l’inserimento nell’albo e pertanto dovranno essere dichiarati in sede di formulazione e presentazione della domanda, secondo le modalità dell’autocertificazione di cui al Testo Unico D.P.R. 28/12/2000 n. 445:

  • Età non inferiore ad anni 18;

  • Cittadinanza italiana, ovvero di uno degli stati membri della UE, fermo restando il disposto di cui al D.P.C.M. 07/02/1994 e successive modifiche e integrazioni. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea dovranno altresì essere in possesso di una adeguata conoscenza della lingua italiana;

  • Godimento dei diritti civili e politici;

  • Non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di collaborazioni con Pubbliche Amministrazioni, salvo sia stata conseguita la riabilitazione alla data di pubblicazione del presente avviso;

  • Non essere stato destituito o licenziato ovvero dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico a seguito di accertata produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;

  • Non essere stato collocato a riposo, in particolare per aver maturato i requisiti pensionistici nell’ambito di servizi prestati nel sistema della formazione professionale e/o nell’ambito di precedenti rapporti di lavoro (o periodi lavorativi continuati e completati ai fini dei requisiti pensionistici) alle dipendenze dell’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione.

  • Essere in possesso del titolo minimo richiesto

 

La domanda d’inserimento dovrà essere compilata obbligatoriamente accedendo al sito internet dell’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, all’indirizzo http://www.frosinone-formazione.it/ dove sarà resa disponibile un’apposita applicazione online. Inoltre il candidato dovrà far pervenire all’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione la documentazione richiesta secondo le modalità specificate al punto 5 (Presentazione della domanda di inserimento, termini e modalità) del presente avviso pubblico.

La domanda di partecipazione e inclusione nell’albo potrà essere presentata esclusivamente da persone fisiche in possesso dei titoli e requisiti professionali richiesti per le aree didattiche/materie di seguito indicate.

I suddetti titoli e requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente avviso.

 

  1. AREE DIDATTICHE

L'Albo è ripartito in Aree Didattiche e ciascuna comprende varie materie d’Insegnamento.

Ciascun candidato può presentare domanda esclusivamente per una area didattica.

Per le aree che prevedano più materie, può presentare domanda chiunque abbia i requisiti minimi per almeno una materia.

 

IL CANDIDATO POTRA’ PRESENTARE LA PROPRIA CANDIDATURA - PENA L’ ESCLUSIONE - PER UNA SOLA AREA DIDATTICA E ALL’INTERNO DELLA STESSA QUALORA PREVISTE, POTRA’ SCEGLIERE AL MASSIMO 3 MATERIE

in tal caso farà parte delle graduatorie inerenti le singole materie all’interno dell’Area prescelta

Quindi per ogni materia all’interno dell’Area saranno stilate singole graduatorie per ogni materia.

 

AREA LINGUISTICA (lingue: Inglese e Francese)

Requisito minimo per lammissione è:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

Materie:

  • Lingua inglese;

  • Lingua francese.

 

AREA STORICA LINGUISTICA

Requisito minimo per lammissione è:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

 

Materie:

  • Lingua italiana;

  • Storia.

 

 

 

AREA GIURIDICA

 

Requisito minimo per lammissione è:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

 

Materie:

  • Elementi di diritto ed economia;

  • Educazione alla cittadinanza.

 

 

AREA SCIENTIFICA

 

Requisito minimo per lammissione è:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

Materie:

  • Matematica;

  • Scienze della natura: Biologia-ecologia, Scienze della Terra;

  • Scienze della materia: Fisica, Chimica.

 

AREA MEDICA APPLICATA ALL’ESTETICA

 

Requisito minimo per lammissione è:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

  • Laurea di I livello specifica o equipollente, congiunta ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza, di almeno 2 anni;

Materie:

 

  • Dermatologia, tricologia, cosmetologia

  • Anatomia, fisiologia igiene, educazione alimentare.

 

 

AREA ATTIVITÀ SPORTIVA

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • Laurea di I livello specifica o equipollente - Diploma rilasciato dagli Istituti Superiori di Educazione Fisica (ISEF).

Materie:

  • Attivi motoria

 

AREA ECONOMICA E AZIENDALE

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

  • Laurea di I livello specifica o equipollente , congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni;

 

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

 

Materie:

  • Economia aziendale, Contabilità generale

  • Contabilità informatizzata, Organizzazione e gestione aziendale

 

 

AREA COMMERCIO

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR.

  • Laurea di I livello specifica o equipollente , congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni.

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

Materie

  • Comunicazione e gestione rapporti con il cliente

  • Marketing e tecniche di vendita

  • Organizzazione del punto vendita e gestione scorte

 

 

AREA INFORMATICA/GRAFICA

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • Laurea di I livello specifica o equipollente , congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni;

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

 

Materie:

  • Informatica di base

  • Progettazione e realizzazione pagine web

  • Programmazione Networking e telematica

  • Tecnica hardware Trattamento Testi e Dati

  • Grafica informatizzata ed animazione computerizzata

  • Disegno tecnico e CAD applicazioni grafiche e tipografiche

 

 

 

AREA SICUREZZA SUL LAVORO

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • Laurea di I livello specifica o equipollente, congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni;

 

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

 

Materie: Sicurezza nei luoghi di lavoro

 

AREA TECNICA (elettrica/elettronica)

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • Laurea di I livello specifica o equipollente, congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni;

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

 

Materie:

  • Elettronica

  • Elettrotecnica

  • Tecnologia pannelli fotovoltaici

  • Tecnologia dei materiali

  • Disegno tecnico

 

AREA TECNICA (meccanica)

 

Requisito minimo per lammissione è uno dei seguenti:

 

  • Laurea specifica o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento per la singola materia come stabilito dal MIUR

  • .Laurea di I livello specifica o equipollente, congiunta ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 2 anni;

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

Materie:

  • Meccanica e automazione

  • Tecnologia meccanica

  • Idraulica

  • Tecnologia dei materiali

  • Disegno tecnico

 

AREA TECNICO PRATICA (elettrica/elettronica)

 

Requisito minimo per lammissione è uno tra i seguenti:

 

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

Materie:

  • Impiantistica elettrica civile e industriale Installazione pannelli fotovoltaici

  • Laboratorio elettronica e telecomunicazioni

  • Automazione industriale

 

AREA TECNICO PRATICA (meccanica)

 

Requisito minimo per lammissione è uno tra i seguenti:

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

Materie:

  • Lavorazione macchine utensili

  • Impiantistica termoidraulica

  • Meccanica auto

  • Autronica

  • Saldatura

  • Pneumatica ed elettropneumatica

 

 

AREA ESTETICA

 

Requisito minimo per l’ammissione è uno dei seguenti:

 

  • Attestato di qualifica specifico attinente all’area di insegnamento congiunto ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza di almeno 5 anni.

 

Materie:

Estetica tecnica professionale e laboratorio

AREA ACCONCIATURA

 

Requisito minimo per l’ammissione è uno dei seguenti:

 

  • Attestato di qualifica specifico attinente all’area di insegnamento congiunto ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza di almeno 5 anni.

 

Materie:

Acconciatura tecnica professionale e laboratorio

 

AREA ALBERGHIERA - RISTORAZIONE E PRODUZIONE ALIMENTARE

 

Requisito minimo per l’ammissione all’insegnamento è uno fra i seguenti:

  • Diploma di scuola secondaria di II° grado attinente allarea di insegnamento congiunto ad unesperienza professionale, nellarea di competenza, di almeno 5 anni;

Materie:

  • Tecnica alberghiera

  • Cucina - tecnica professionale

  • Sala - tecnica professionale

  • Bar - tecnica professionale

  • Pasticceria - tecnica professionale

  • Panificazione - tecnica professionale

 

 

AREA DELLA DISABILITA’

 

Requisito minimo per l’ammissione è uno dei seguenti:

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • .Laurea di I livello specifica o equipollente congiunta ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza, di almeno 2 anni,

  • Titolo abilitante per l’insegnamento di sostegno scuole medie/superiori, così come previsto dalla normativa vigente.

Materie:

  • Supporto didattico e sostegno ad allievi con disabilità sensoriali e psicofisiche

  • Laboratorio didattico per allievi con disabilità sensoriali e psicofisiche

 

AREA ASSISTENZA SPECIALISTICA

 

Requisito minimo per l’ammissione è uno dei seguenti:

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

  • Laurea di I livello specifica o equipollente congiunta ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza, di almeno 2 anni.

L'assistente specialistico, l'assistente alla comunicazione per studenti sordi o ipoacusici e il tiflodidatta per disabilità visive, seppure con diverse metodologie di lavoro, svolgono la medesima funzione, ovvero attivare un processo di integrazione per l'alunno e per la scuola.

 

Materie:

  • Assistenza specialistica alunni disabili

  • Assistenza alla comunicazione/tiflodidatta rivolta alle disabilità sensoriale

  1. VALUTAZIONE DEI TITOLI E DEL COLLOQUIO

La Commissione dispone di 100 (cento) punti ripartiti in due categorie: a) per i titoli di studio, ulteriori titoli valutabili, esperienze professionali, max 50 punti b) colloquio finale max 50 punti.

La somma del punteggio totale conseguito scaturirà dalla somma del punteggio dei titoli ( il cui peso sarà Max 50) ed il punteggio conseguito con il colloquio ( il cui peso sarà max 50)

 

Valutazione titoli ed esperienze professionali

Sulla base dei titoli inseriti dai candidati, il sistema informatico procederà automaticamente ad una attribuzione dei punteggi in base a quanto dichiarato nella domanda, dalla quale scaturirà una graduatoria provvisoria riguardante i titoli e le esperienze dichiarate.

In una fase successiva l’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione si riserverà di effettuare una verifica formale circa la regolarità delle domande pervenute e potrà richiedere ai candidati in posizione utile in graduatoria, di produrre tutti i documenti relativi agli stati, fatti, qualità personali e titoli dichiarati nella domanda di partecipazione.

I principi generali che sottendono alla valutazione dei titoli e delle esperienze professionali sono i seguenti:

  1. Nel rispetto dei limiti massimi del punteggio indicati in ciascuna sezione, in sede di verifica della documentazione presentata, il punteggio attribuito automaticamente dal sistema informatico, potrà subire variazioni in caso di mancata corrispondenza con i titoli e l’esperienza attinenti all’area per cui si partecipa;

  2. Non potranno inoltre essere valutati titoli di studio/percorsi formativi/esperienze professionali che non risultino espressamente inseriti nella domanda presentata on-line.

  3. Analogamente non potranno essere valutati titoli di studio/percorsi formativi/esperienze professionali non attinenti all’area didattica/materie per cui è stata presentata domanda e/o dati e informazioni inseriti nella domanda in maniera incompleta.

  4. Il punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei titoli è indicato nelle specifiche sezioni :

 

  1. Titoli di studio che rappresentano requisiti minimi per l’ammissione all’insegnamento

(vedere le specifiche per ogni singola area)

Punteggio massimo 20

a) Tipologia di titolo1

Punteggio

  • Laurea specifica: vecchio ordinamento / laurea di II livello / magistrale o titolo equipollente se previsto dalle “classi di concorso” per l’ammissione all’insegnamento della singola materia come stabilito dal MIUR;

 

20

- Laurea di I livello2 specifica o equipollente, congiunta ad una esperienza professionale nell’area di competenza di almeno 2 anni

- Laurea di primo livello specifica – Diploma rilasciato dagli Istituti Superiori di Educazione Fisica (ISEF)

- Titolo abilitante per l’insegnamento di sostegno scuole medie/superiori, così come previsto dalla normativa vigente

18

  • Diploma di scuola secondaria di II grado attinente alla materia d’insegnamento congiunto ad un’esperienza almeno di 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d);

  • Diploma scuola secondaria II grado congiunto a corsi post diploma attinenti alla materia d’insegnamento e/o attestato di qualifica specifico, oltre ad un’esperienza professionale di almeno 5 anni nello specifico settore di riferimento (Decreto Interministeriale 29/11/2007 art. 2 - lett. d).

 

15

  • Attestato di qualifica professionale specifico,  attinente all’area di insegnamento congiunto ad un’esperienza professionale, nell’area di competenza di almeno 5 anni.

10


 


 

Specifiche relative ai titoli che rappresentano requisito minimo per l’ammissione:

  • Per le aree didattiche in cui la laurea e le eventuali esperienze costituiscono titolo specifico di accesso sono considerati requisiti minimi per l’ammissione quelli indicati nelle singole aree;

  • Per la valutazione delle esperienze lavorative (professionali/insegnamento) si considerano gli “ultimi 20 anni, a ritroso dal momento di pubblicazione del presente avviso pubblico, sono considerate valide tutte le attività svolte debitamente comprovate.

  • Laddove il candidato sia in possesso, oltre del titolo quale requisito minimo previsto nell’area prescelta, di un titolo superiore di cui alla sezione I, dovrà indicarlo ai fini dell’attribuzione del punteggio, considerato che potrà essere valutato un solo titolo di tale sezione, atteso altresì che nella procedura di domanda online, il candidato dovrà dichiarare il possesso del requisito minimo richiesto per l’area didattica, per la quale intende partecipare.*

  • Per diploma di scuola secondaria di II grado s’intende un percorso di studi che rilasci un diploma (quinquennale), sono considerati requisiti minimi per l’ammissione quelli indicati nelle singole aree;

Per requisiti minimi professionali e i titoli specifici richiesti si rimanda a quanto precisato nelle singole aree didattiche.

 

  1. Titoli di studio valutabili oltre al titolo dichiarato come requisito minimo di accesso

Possono essere indicati più titoli: in ogni caso il punteggio massimo conseguibile è pari a 10.

Punteggio massimo 10

a) Tipologia del titolo

Punteggio

Dottorato attinente all’area per la quale si presenta domanda d’insegnamento (possono essere valutati max n. 1)

10

Scuola di Specializzazione post laurea3 attinente all’area per la quale si presenta domanda d’insegnamento (possono essere valutati max n. 1)

7

Laurea, aggiuntiva attinente all’area per la quale si presenta domanda rispetto a quella che costituisce requisito minimo di accesso, (possono essere valutati max n. 2)

4

Master universitario di II livello (di durata annuale ) attinente all’area per la quale si presenta domanda d’insegnamento(possono essere valutati max n. 2)

4

Master universitario di I livello di durata annuale ovvero Master con prova finale conseguito presso istituzioni private attinente all’area per la quale si presenta domanda d’insegnamento. (Max 2)

3

Corso di specializzazione / perfezionamento4 attinente all’area per la quale si presenta domanda d’insegnamento (possono essere valutati max n. 2)

2

Ulteriori corsi aggiuntivi (possono essere valutati max n. 4 corsi)

1


 


 

Specifiche relative ai titoli di studio valutabili oltre al titolo dichiarato quale requisito minimo di accesso:

  • Il valore legale del titolo di studio è dato dall’ordinamento didattico nazionale, che fissa le caratteristiche generali dei corsi di studio e dei titoli, e dalla presenza dell’esame di Stato, che ha la funzione di accertare il possesso di determinate conoscenze e competenze5.

Pertanto, verranno presi in considerazione unicamente titoli di studi conseguiti a seguito di esame finale (e quindi conseguiti in ambiente scolastico e/o universitario), ad eccezione degli “ulteriori corsi aggiuntivi” e per le aree tecnico professionali (come da appendice n. 4*)

  • Tutti i master o percorsi formativi in genere, per i quali non sia richiesta la laurea quale titolo di accesso, o non prevedono il superamento di un esame finale e comunque non abbiano avuto svolgimento presso istituti universitari, saranno considerati, ai fini dell’attribuzione del punteggio, come “ulteriori corsi aggiuntivi” con una valutazione massima di 4 titoli come previsto nella specifica sezione, i titoli dovranno comunque essere rilasciati da Enti, Istituzioni, ecc, legalmente riconosciuti.

  • I certificati linguistici e di informatica (es. ECDL) verranno presi in considerazione, quali titoli aggiuntivi, secondo i livelli riconosciuti sia in ambito internazionale che nazionale.

  • Tutti i titoli di studio della sezione II possono essere valutati nel limite massimo di 2 titoli per ogni tipologia, ad esclusione di “ulteriori corsi aggiuntivi” come riportato in tabella (max 4).

Potranno essere inseriti più titoli a carattere informativo, ma il punteggio massimo conseguibile per la specifica sezione è pari a 10.

  • La certificazione relativa (attestati, diplomi, certificazioni) dovrà:

  • I percorsi/titoli di studio daranno un punteggio aggiuntivo solo se attinenti alla area/materia oggetto della domanda. Un percorso formativo sarà considerato attinente quando il suo obiettivo formativo risulti coerente con la l’area/materia d’insegnamento per cui sia stata presentata domanda.

  • Essere stata rilasciata da organismi o enti riconosciuti e da questi certificabile, in caso contrario non potrà essere considerata.

 

  1. Abilitazioni

Nel caso in cui si sia in possesso di entrambe le abilitazioni, il punteggio massimo raggiungibile è comunque pari a 5. In caso di abilitazione all’insegnamento indicare la/e classe/i di concorso.

Punteggio massimo 5

a) Abilitazioni

Punteggio

Abilitazione all’insegnamento nell’area/materia per cui si presenta domanda

5

 

Abilitazione alla professione specifica nell’area/materia per cui si presenta domanda/ o abilitazione in altre materie.

3

 

 

 

IV) Esperienze lavorative: attività professionali/insegnamento nell’area prescelta

Vanno considerate complessivamente entrambe le esperienze, sia professionali che di docenza.

Esperienze professionali e/o d’insegnamento, svolte nello stesso periodo, non sono cumulabili.

Punteggio massimo 10

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 1 a 6 mesi

1

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 7 a 12 mesi

2

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 13 a 24 mesi

4

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 25 a 36 mesi

5

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 37 a 48 mesi

8

Esperienze professionali/ovvero attività di docenza da 49 mesi e oltre

10

 

 

In caso di periodi di insegnamento/ovvero di esperienza professionale il cui contratto riporti un incarico in ore, ogni periodo di 50 ore sarà equiparato ad 1 mese ai fini del punteggio

Contratti di durata inferiore a 50 ore, potranno essere equiparati ad un mese purché di durata non inferiore a 35 ore

 

 

V) Esperienze di insegnamento nell’area prescelta (Valutazione aggiuntiva). Nella sezione, quindi, si dovranno indicare le sole esperienze di insegnamento specifiche, che potrebbero essere state già riportate nella sezione IV, per le quali sarà previsto un punteggio aggiuntivo

Punteggio

massimo

5

Attivi di docenza da 6 a 12 mesi

1

Attivi di docenza da 13 a 24 mesi

2

Attivi di docenza da 25 a 36 mesi

3

Attivi di docenza da 37 a 48 mesi

4

Attivi di docenza da 49 mesi e oltre

5

 

In caso di periodi di insegnamento il cui contratto riporti un incarico in ore, ogni periodo di 50 ore sarà equiparato ad 1 mese ai fini del punteggio verrà attribuito un punteggio aggiuntivo come sopra specificato.

Contratti di durata inferiore a 50 ore, potranno essere equiparati ad un mese purché di durata non inferiore a 35 ore.

 

  • L’esperienza lavorativa e/o d’insegnamento può essere comprovata dalla presentazione di contratti, certificazioni di servizio, atti o provvedimenti di conferimento di incarico, libretto di lavoro, estratto conto INPS, dichiarazione del datore di lavoro su carta intestata e completa di timbro e firma o altra documentazione attestante lo svolgimento di attività come previsto nei punti precedenti.

  • Le esperienze di tirocinio/borse lavoro (che non facciano parte delle tipologie sopra riportate), nonché le attività di praticantato per l’esercizio della professione possono essere considerate esperienze lavorative purché in possesso della documentazione comprovante.

  • Le esperienze di tirocinio e stage, svolte all’interno di un percorso formativo, non saranno considerate percorsi lavorativi in quanto svolte con finalità formative.

  • Nella sezione V si dovranno indicare le sole esperienze di insegnamento specifiche della sezione, che potrebbero essere state già riportate nella sezione IV, per le quali sarà previsto un punteggio aggiuntivo.

  • Nella sezione IV si dovranno indicare tutte le esperienze sia professionali che di docenze, diverse esperienze lavorative e/o d’insegnamento, svolte nello stesso periodo, non sono cumulabili

  • In caso di periodi d’insegnamento il cui contratto riporti un incarico in ore, ogni periodo di 50 ore sarà equiparato ad 1 mese ai fini del punteggio.

  • La presentazione di documentazione incompleta, anche a seguito di specifica richiesta da parte della Agenzia Provinciale Frosinone Formazione (documentazione che non consenta cioè una ricostruzione del periodo lavorativo svolto), non sarà presa in considerazione, e comporterà la contestuale revisione del punteggio assegnato.

  • Le certificazioni delle attività professionali/d’insegnamento, qualora successivamente richieste, per essere valide ai fini del punteggio, dovranno presentare le seguenti indicazioni:

    • Datore di lavoro;

    • Periodo lavorativo;

    • Modalità di erogazione della prestazione lavorativa: (full/part time - continuativo o saltuario - ore/giorni settimana/mese);

    • Mansione svolta;

    • Ulteriore documentazione comprovante lo svolgimento delle attività.

 

N.B Esclusivamente per le aree inerenti l’insegnamento della tecnica professionale pratica : Area Benessere Estetica e Acconciatura, Area Tecnico Pratica Meccanica - Area Tecnico Pratica Elettrica Elettronica, qualora in attività al momento di presentazione della domanda in forma subordinata o in qualità di titolare di una attività commerciale, sarà dato un punteggio aggiuntivo di 3 punti nella valutazione finale.

 

 

 

Colloquio finale Punteggio massimo 50

 

A seguito della verifica dei requisiti di ammissione e la valutazione dei titoli (che dovranno essere esibiti congiuntamente alla domanda stampata in originale o in copia conforme al momento del colloquio) i candidati saranno sottoposti ad un colloquio al fine di verificare la rispondenza dei requisiti dichiarati e della esperienza documentata rispetto ai bisogni didattici da soddisfare, nonché al fine di accertare l’attitudine del candidato a svolgere l’attività di formatore nella specifica Area/ materia scelta. Il calendario dei colloqui nonché l’elenco dei candidati ammessi alla selezione sarà pubblicato sul Sito Internet: http://www.frosinone-formazione.it   all’albo della Agenzia Provinciale Frosinone Formazione presso la sede sita in Frosinone Via Tiburtina n.221, ed avrà valore di comunicazione ufficiale agli interessati. Il candidato sosterrà il colloquio con una commissione composta da almeno tre membri nominati dal legale rappresentante dell’ente con apposito atto ( il numero dei componenti potrà variare in base alle esigenze che dovessero verificarsi). I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno fissato saranno dichiarati decaduti dalla selezione. Quindi, a seguito della valutazione dei titoli e del colloquio saranno pubblicate, sul sito Internet:_ http://www.frosinone-formazione.it e all’albo della Agenzia provinciale Frosinone Formazione presso la sede sita in Frosinone Via Tiburtina n.221, tutte le graduatorie delle rispettive aree/materie dell’albo e verranno utilizzate soltanto quelle per le quali è necessario incaricare i formatori in base alle esigenze didattiche.

 

 

  1. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO, TERMINI E MODALITÀ

Il presente avviso pubblico prevede, ai fini della presentazione della domanda di candidatura, l’utilizzo di una procedura on line disponibile sul sito internet di Agenzia Provinciale Frosinone Formazione all’indirizzo http://www.frosinone-formazione.it fino alla data di scadenza del presente avviso.

 

Il candidato che intende presentare domanda, dovrà registrare i propri dati anagrafici e scegliere l’area didattica e materia/e per cui presentare la propria candidatura, rispettando i requisiti minimi d’accesso.


 

La procedura on line prevede i seguenti momenti:

  • Registrazione utente

  • Inserimento dei dati: residenza, domicilio, ecc.

  • User id : codice fiscale utente;

  • Scelta password personale;

  • Indicazione area /materia per la quale s’intende candidarsi;

  • Inserimento, per ogni Area/materia, di titoli e requisiti professionali suddivisi in:

  1. Titoli di studio che rappresentano requisiti minimi per l’ammissione all’insegnamento, punteggio massimo attribuibile 20 punti;

  2. Titoli di studio valutabili oltre al titolo dichiarato come requisito minimo di accesso, punteggio massimo attribuibile 10 punti;

  3. Abilitazioni, punteggio massimo attribuibile 5 punti;

  4. Esperienze lavorative: Attività professionali/insegnamento, punteggio massimo attribuibile 10 punti;

  5. Esperienze di insegnamento nell’area prescelta (valutazione aggiuntiva), punteggio massimo attribuibile 5 punti.

  • Trasmissione on line della domanda, a pena di esclusione;

  • Stampa della domanda sottoscritta, a pena di esclusione, da consegnare, unitamente alla documentazione in originale o in copia conforme , al momento del colloquio;

  • Esibire al momento del colloquio la dichiarazione sostitutiva di certificazioni delle esperienze professionali o di insegnamento (Allegato A) con relativa documentazione.


 

Fino al momento della trasmissione definitiva telematica (on line) della domanda, il candidato avrà facoltà di modificare i dati inseriti. Conclusa la procedura on line, con la trasmissione definitiva e la stampa della domanda, non sarà più possibile apportare alcuna modifica. Nella procedura on line è prevista la possibilità di stampare una bozza della domanda per verificare il corretto inserimento dei dati.

La domanda d’inserimento nell’albo formatori potrà essere stampata soltanto dopo aver effettuato, on line, la trasmissione definitiva della domanda stessa.

Al termine della procedura, seguendo le istruzioni fornite sul sito, il candidato sarà in possesso della stampa della domanda d’inserimento nell’Albo formatori completa (da stampare attraverso il sito Internet).

Affinché la procedura sia completa e valida ai fini della partecipazione alla presente “Manifestazione d’Interesse all’inserimento nell’albo formatori dell’Agenzia Formativa Provinciale per il conferimento di incarichi di collaborazione a termine, non a carattere subordinato, su progetti per attività relative ai percorsi di istruzione e formazione professionale - Anno Formativo 2017/2018, nonché ulteriori attività gestite dall’Agenzia, il candidato dovrà far pervenire all’Agenzia provinciale Frosinone Formazione in formato cartaceo al momento del colloquio:

  • Domanda d’inserimento nell’Albo formatori comprensiva di autocertificazione dei dati immessi, debitamente sottoscritta (firmata) (da stampare attraverso il sito Internet) previamente inviata on line;

  • Copia fotostatica, leggibile e completa, di un valido documento di identità;

  • Curriculum;

  • Dichiarazione sostitutiva di certificazioni delle esperienze professionali o di insegnamento (Allegato A) con relativa documentazione

Non verranno prese in considerazione eventuali modifiche sulla domanda (es. correzioni o aggiunte a penna) apportate dopo l’invio telematico e la stampa della stessa.

In caso di variazione dell’indirizzo di residenza o domicilio, indicato nella domanda, il candidato, entro 5 giorni dall’avvenuto cambio, è tenuto a comunicare a: Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, Via Tiburtina, 221 - 03100 Frosinone, il nuovo recapito a mezzo Raccomandata con Ricevuta di Ritorno.

Gli interessati dovranno presentare la propria candidatura compilando la domanda on line a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del presente avviso pubblico e fino alle ore 12:00 del 22/12/2017

Non verranno prese in considerazione le domande pervenute on line oltre tale scadenza.

La data di spedizione della domanda è comprovata dalla data inserita automaticamente dal sistema al momento dell’invio definitivo.

 

 

  1. FORMAZIONE, APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI/GRADUATORIE E COSTITUZIONE DELL’ALBO

Gli elenchi/graduatorie provvisori relativi a ciascuna Area/materia saranno pubblicati sul sito internet all’indirizzo:

http://www.frosinone-formazione.it

 

A parità di punteggio viene data la precedenza al candidato in possesso, nell’ordine, dei seguenti requisiti, alla data di scadenza del presente avviso:

a) abilitazione all’insegnamento nella materia/area prescelta;

b) più giovane di età, ai sensi dell’art. 3, comma 7, della legge n. 127/1997, come modificata dall’art. 2 della legge 16 giugno 1998, n. 191.

c) verifica del curriculum e degli eventuali ulteriori titoli dichiarati.

 

I ricorsi, fatte salve le norme di legge in materia di ricorsi giurisdizionali, dovranno pervenire all’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, entro le ore 13.00 del decimo giorno successivo di scadenza del presente avviso a mezzo raccomandata o posta celere tramite il servizio postale di Stato ovvero mediante agenzia di recapito o corriere, o mediante consegna a mano presso l’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione - Via Tiburtina, 221 - 03100 Frosinone (aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 13.00 escluso il sabato, la domenica e i giorni festivi) o attraverso mail pec certificata personale del candidato.

L’ Agenzia Provinciale Frosinone Formazione si riserva di modificare i termini di scadenza indicati nel presente bando a seguito di particolari esigenze operative e gestionali o qualora dovessero intervenire modifiche alla legislazione vigente che richiedano variazioni dei dispositivi adottati.

Qualora per un’area didattica si dovesse necessitare di un numero maggiore di professionisti rispetto all’elenco dei candidati ritenuti idonei per la specifica Area/Materia, l’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione potrà avvalersi di candidati ritenuti idonei per altre aree didattiche/materie purché in possesso dei titoli richiesti desumibili dalle domande e relativi curricula presentati.

L’ Agenzia Provinciale Frosinone Formazione si riserva di modificare i criteri di assegnazione degli incarichi di docenza a seguito di specifiche disposizioni da parte della Regione Lazio riguardo i livelli essenziali dei requisiti dei docenti.

L’ Agenzia provinciale Frosinone Formazione si riserva la facoltà di assegnare gli incarichi ai candidati, presso i Centri di Formazione Professionale attivi e in base alle necessità dei progetti formativi e dei calendari didattici annuali, tenuto conto della articolazione didattica oraria di ogni corso svolto in ogni CFP.

La presenza in graduatoria non costituisce di per sé diritto alla convocazione per l’affidamento dell’incarico, in quanto la prestazione per attività di docenza nelle diverse materie comprese nelle aree didattiche dipende dall’effettiva attivazione dei progetti dei corsi previsti nell’ambito della programmazione dell’attività formativa 2017/2018 e sulla base delle specifiche necessità dell’Agenzia (monte ore annuali per singola materia).

L’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione potrà esercitare, in ogni momento, il diritto di verificare le dichiarazioni contenute nella domanda e disporre, con provvedimento motivato, l’esclusione per difetto dei requisiti di ammissibilità prescritti e la sussistenza dei titoli posseduti rispetto ai contenuti delle attività specifiche nonché ad una modifica della graduatoria.

L’albo formatori - docenti così costituito avrà validità sino al termine dell’anno formativo 2017/2018 salvo diverse disposizioni della Provincia di Frosinone o della Regione Lazio, e potrà essere utilizzato anche per le finalità di cui alla Deliberazione di Consiglio Provinciale n.32/2017, inerenti la costituzione di un nuovo modello organizzativo.

In caso di necessità e/o ridotto numero di domande per una o più materie, l’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione si riserva la possibilità di riaprire i termini del presente avviso pubblico, limitatamente alle aree didattiche in cui venga riscontrata tale esigenza.

 

 

  1. VALUTAZIONE DEL CANDIDATO ED EVENTUALE CONFERIMENTO DELL’INCARICO

L’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione effettuerà le eventuali convocazioni di verifica documentale e colloquio in base alla correlazione tra i fabbisogni formativi ed il punteggio riportato in graduatoria, avviando dette procedure a cominciare dal candidato con il punteggio più alto in graduatoria.

Per la realizzazione delle verifiche e dei colloqui verrà incaricata apposita Commissione di Valutazione di almeno 3 membri nominati dal legale Rappresentante dell’Agenzia composta da esperti per ogni singola Area didattica/Materia.

La data della convocazione e l’eventuale proposta d’incarico al candidato selezionato saranno comunicate via e-mail all’indirizzo di posta elettronica o mediante fax o pec certificata personale indicati nella domanda, oppure tramite raccomandata A/R o in altre modalità ritenute idonee dall’Ente. Congiuntamente al candidato convocato presso gli uffici della Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, la Commissione di Valutazione effettuerà una analisi di congruenza tra le competenze del candidato stesso e la materia di insegnamento oltre al colloquio di valutazione. Laddove emergano elementi di congruenza e venga accertata la competenza del candidato, lo stesso dovrà successivamente sottoscrivere la conoscenza del programma didattico, ovvero la disponibilità a svolgere le attività previste.

Laddove tale congruenza non dovesse essere comprovata, la Commissione comunicherà al candidato l’impossibilità a conferire incarichi.

Il candidato dovrà, inoltre, sottoscrivere l’assunzione dell’impegno alla piena accettazione dell’incarico che verrà conferito senza vincoli di orario o di giornate.

I candidati alle dipendenze di Enti pubblici, nell’eventualità di conferimento dell’incarico, dovranno produrre autorizzazione preventiva da parte dell’Ente di appartenenza per l’espletamento di eventuali incarichi, in mancanza, l’incarico non potrà essere formalizzato.

L’eventuale incarico di collaborazione a termine sarà nella forma dei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (art. 2222 c.c., art. 409 c.p.c., art. 2, comma 2, D.lgs. 81/2015) ex L.R. n. 23/93, art. 44, comma 1 - lettera b (Legge Regionale sulla formazione professionale) e successive modificazioni o integrazioni, come aggiornato dall’Accordo del 07/08/2015, successivamente modificato con accordo del 21/11/2016 o altre forme contrattuali (occasionali e P.IVA), salvo diverse disposizioni di legge o da parte della Regione Lazio. Inoltre tali rapporti di collaborazione non potranno avere durata superiore a quella delle singole attività formative interessate, come stabilito dalla Legge Regionale. L’eventuale incarico di collaborazione a termine non potrà comunque superare il limite massimo di n. 500 ore complessive, fatte salve diverse ed eventuali necessità organizzative aziendali per l’attribuzione d’incarichi aggiuntivi che verranno valutate dall’Agenzia Frosinone Formazione. L’incarico offerto al candidato terrà conto della posizione in graduatoria del medesimo, a prescindere dalla sede formativa di svolgimento delle attività didattiche, incarico che dovrà essere svolto in accordo con le esigenze didattiche ed organizzative della stessa sede formativa attiva sul territorio provinciale. L’eventuale rinuncia all’incarico preclude al candidato la possibilità di vedersi conferire ulteriori incarichi di collaborazione per l’anno formativo e scolastico 2017/2018. L'eventuale rinuncia (sia in forma espressa che di fatto) ad incarichi di collaborazione conferiti dall’Agenzia Frosinone Formazione nel corso dell'anno formativo 2017/2018 (ossia una rinuncia che generi la totale assenza della prestazione), fatta eccezione quindi per tutti quei collaboratori che, per giustificati e sopravvenuti motivi ostativi, rinuncino solo parzialmente all’incarico medesimo, comporta l'esclusione dall'elenco dei candidati La documentazione in lingua straniera dovrà essere accompagnata da una traduzione in lingua italiana effettuata da un traduttore pubblico in possesso del necessario titolo di abilitazione. Il candidato, in possesso di un titolo di studio conseguito presso un paese straniero, dovrà presentare la certificazione di equivalenza del titolo di studio posseduto.

L’eventuale incarico offerto al candidato dovrà essere svolto in accordo con le esigenze dei centri di formazione professionale dell’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione

L’attività svolta nel corso dell’incarico, eventualmente assegnato, sarà sottoposta a forme di monitoraggio attraverso apposita procedura da parte dell’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione.

Gli esiti di tale valutazione saranno tenuti in considerazione per l’assegnazione di ulteriori e futuri incarichi.

Le convocazioni verranno inviate al candidato, all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda di partecipazione due (2) giorni prima dello svolgimento del colloquio. In alternativa la convocazione potrà essere notificata con altre modalità ritenute idonee dall’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione: SMS, se indicato nella domanda, telegramma, oppure attraverso il sito nell’area riservata al candidato.

Il candidato che non possa essere presente all’eventuale convocazione dovrà inviare all’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, a mezzo email all’indirizzo : segreteria@frosinone-formazione.it o pec: agenziaprovincialefrosinoneformazione@pec.it entro il giorno precedente alla data fissata per il colloquio, una nota scritta con la motivazione dell’assenza. Tale evenienza potrà essere presa in considerazione solo nel caso in cui la mancata presentazione del candidato sia dovuta a motivi di salute, il candidato dovrà comunicare tale impedimento entro le ore 8 del giorno di convocazione e produrre certificato medico entro le 24 ore successive alla convocazione pena la cancellazione dall’Albo. Al candidato che, successivamente all’accettazione dell’incarico, rinuncerà alla accettazione, subentrerà il candidato immediatamente successivo in ordine di graduatoria specifica.

 

  1. TUTELA DELLA PRIVACY

Tutti i dati personali di cui l’Agenzia Provinciale Frosinone Formazione venga in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento verranno trattati nel rispetto della Legge n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Il responsabile del trattamento dei dati è il Dott. Giuseppe Poggiaroni.

 

  1. PUBBLICAZIONE E DIFFUSIONE DEL PRESENTE AVVISO

Il presente avviso viene pubblicato sul sito Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, all’indirizzo:

http://www.frosinone-formazione.it

 

 

La data di scadenza per la presentazione delle domande è il giorno 22/12/ 2017 ore 12.00

 

 

Frosinone, 22/11/2017 Il Ppresidente del Collegio di Liquidazione

F.to dott. Giuseppe Poggiaroni

 

 

 

1 Sarà valutato ai fini del punteggio un solo titolo.

2 Il diploma dell’Accademia di Belle Arti è equiparato alla laurea di I livello

* Esempio un acconciatore in possesso di qualifica professionale e di titolo superiore (diploma, Laurea) indica quest’ultimo per l’attribuzione del punteggio, fermo restando che nella sezione “Condizioni generali” della procedura on line, attesta il possesso del titolo di studio previsto come requisito minimo.

3 Di durata almeno biennale

4 - Per corso di perfezionamento/specializzazione, si intende un percorso formativo universitario effettuato dopo il conseguimento della laurea e della durata minima di 6 mesi, conseguito previa prova finale, diversamente potrà essere valutato come “ulteriori corsi aggiuntivi”, quindi dovrà essere inserito in detta specifica voce della sezione II all’interno del modulo della domanda;

- * Per le aree tecnico/pratiche, i corsi di perfezionamento/specializzazione conseguiti presso istituzioni formative riconosciute come da normativa di settore.

5 Le Università e gli Istituti superiori conferiscono, in nome della Legge, le lauree e i diplomi determinati dall’ordinamento didattico” da DOC CIMEA 108 - Il valore legale dei titoli di studio.